Tivù

Balestrieri: “Abbattere i muri per i consumatori”

L’Italia televisiva si appresta a vivere un’estate straordinaria in HD e Ultra HD. E sarà un test chiave per il futuro del mezzo che vede tra i protagonisti la piattaforma satellitare gratuità tivùsat.

 

Conto alla rovescia per le sette partite di Euro 2016 in Ultra HD che dal 30 giugno verranno trasmesse in diretta attraverso la piattaforma satellitare gratuita tivùsat. “Esperienza importante per il broadcast italiano”, ha sottolineato il consigliere delegato aggiunto di Tivù, Luca Balestrieri, richiamando l’accordo tra Rai ed Eutelsat alla base dell’iniziativa.

Iniziativa che conferma il vantaggio del satellite per le trasmissioni televisive in altissima qualità e che rappresenta una preziosa occasione per i 2 milioni e 700 mila utenti di tivùsat. “Sappiamo bene – ha spiegato Balestrieri – che il satellite, assieme alla fibra, sarà il luogo dove nei prossimi anni si giocheranno le partite vere per l’innovazione dell’audiovisivo”.

Per Euro 2016 assisteremo ad uno dei primissimi esempi di trasmissioni regolari in Ultra HD in Italia, tema centrale per le media company di tutto il mondo alle prese con l’aggiornamento dei propri assetti produttivi. Un processo chiave anche per le istituzioni comunicative del Vaticano che assieme all’Associazione HD Forum Italia discuteranno della questione il 6 e 7 ottobre a Roma durante il convegno internazionale intitolato ‘Passaggi: comunicazione e tecnologie oltre le frontiere’.

“Tivùsat – ha aggiunto Balestrieri – è da sempre al fianco di HD Forum Italia anche perché l’associazione si è sempre battuta per un’ambiente tecnologico aperto e per creare standard condivisi. E questo è fondamentale per evitare che nell’industria delle comunicazioni, le tecnologie proprietarie alzino dei muri che sono contro il mercato e contro gli interessi dei telespettatori”.