App

Chat: sempre più usate, sorpasseranno i social

Le applicazioni di messaggistica scaricabili sullo smartphone fra due o tre anni sorpasseranno i social network più gettonati, ovvero Facebook, Instagram e Twitter. Almeno stando alle previsioni della società di ricerca Gartner, secondo cui le chat stanno attirando un numero sempre maggiore di utenti insieme agli assistenti personali virtuali, tipo Siri di Apple, Google Assistant o Cortana di Microsoft. Tanto che WhatsApp sta diventando sempre più multimediale.

 

Il numero di utenti di chat – rivela un’indagine realizzata in Stati Uniti, Gran Bretagna e Cina –   e ‘assistenti’ personali sono in continuo aumento: il 35% degli intervistati ha usato assistenti virtuali nel 2016 (+4% rispetto all’anno prima), il 71% ha usato app di messaggi (+3%). Siri e Google Now (ora rimpiazzato da Assistant) sono stati gli assistenti “smart” più usati tra utenti americani e britannici, interpellati per controllare le previsioni meteo (70%), per cercare luoghi (44%), per leggere notizie (44%).

App come queste potrebbero soppiantarne altre, ad esempio quelle del meteo o di news. Per il momento sono le chat comunque a minacciare la supremazia dei social tra le app: Facebook Messenger (81%) e WhatsApp (61%) sono le più usate in Usa e Gran Bretagna, mentre WeChat domina in Cina (95%).

Il motivo, secondo gli esperti, sarebbe la ricerca da parte degli utenti di app sempre più coinvolgenti e ricche, che consentano di accedere a più servizi dall’interno. Un bisogno evidenziato dall’ascesa delle applicazioni di assistenti personali virtuali che sfruttano ormai non solo il riconoscimento vocale ma anche l’intelligenza artificiale. WhatsApp, infatti, proprio per questo di recente ha aggiunto gli aggiornamenti di stato comprensivi di foto, video e Gif animate che scompaiono nel giro di 24 ore. Prendendo spunto, dobbiamo dirlo, un po’ da Facebook e un po’ alle Storie di Snapchat e Instagram.