Amatrice

Amatrice: inaugurata la sala cinematografica

Ad Amatrice (Rieti) oggi è stata inaugurata la nuova sala cinematografica che al momento è ospitata presso il Palazzetto dello Sport, appena riaperto dopo gli interventi di riqualificazione post terremoto. Presenti alla cerimonia insieme al sindaco Sergio Pirozzi: il ministro dei Beni Culturali Dario Franceschini, il presidente dell’Associazione Nazionale delle Industrie Cinematografiche (ANICA), il delegato Rai Cinema Paolo Del Brocco, i rappresentanti della Società degli Autori e degli Editori (SIAE) e del Centro Sperimentale di Cinematografia (CSC).

 

E così Amatrice a piccoli passi torna a recuperare un po’ di quotidianità. “Aprire un cinema qui è un segnale importante, perché innanzitutto consentirà alle persone di guardare anche dei film appena usciti nelle sale, ma anche perché qui l’obiettivo non è solo ricostruire le case, ma far tornare la vita, dare alla popolazione occasioni di svago che consentano anche un ritorno del turismo, e quindi la ripartenza dell’economia”. A parlare così è stato il ministro Dario Franceschini, inaugurando la nuova sala cinematografica da 100 posti all’interno del Palazzetto dello Sport della cittadina del Reatino devastata dal terremoto del 24 agosto 2016.

Cento i posti disponibili nel nuovo cinema che ha attrezzature modernissime. Al fianco del sindaco Sergio Pirozzi anche Francesco Rutelli. “Questo – ha detto – è un piccolo gesto, ma non possiamo permettere che la gente vada via di qua”.  Il presidente ANICA, ha curato la realizzazione del cinema e ha tenuto in piedi i rapporti con lo sponsor, l’agenzia di stampa nazionale cinese Xinhuanet. Sì, perché la collaborazione tra le industrie dell’audiovisivo italiana e cinese si stanno intensificando.

Durante la cerimonia d’inaugurazione, inoltre, è stato presentato Francesco D’Alessandro, 34 anni, uno dei due giovani selezionati come proiezionisti.

La sala sarà programmata, per i primi mesi, dai prodotti Rai Cinema e 01 Distribution. Si partirà sabato con la proiezione di ‘Lasciati andare’, con Toni Servillo, è si proseguirà con altri dieci titoli, da ‘La pazza gioia’ a ‘La La Land’, la cui visione sarà gratuita.