Planetario

Proiettori 4K per il nuovo Planetario di Roma

Ben 5 proiettori 4K Barco per la nuova casa delle stelle a Roma. Il Planetario ha, infatti, traslocato, anche se temporaneamente, dall’Eur all’Ex Dogana di San Lorenzo. La nuova sede garantirà alla città un’offerta culturale astronomica più ampia grazie all’utilizzo di una struttura più capiente e una tecnologia più avanzata. Roma Planetario è un progetto promosso dall’Assessorato alla Crescita culturale, con la direzione scientifica della Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali e i servizi tecnico scientifici di Zètema Progetto Cultura.

 

Spettacoli astronomici, conferenze, eventi e osservazioni dal cielo guidate da esperti astronomi. Si potrà beneficiare di tutto questo visitando la nuova struttura del planetario, realizzata da MondoMostre Skira vincitore dell’avviso pubblico promosso per il riavvio del progetto stesso.

Gli astronomi di Zètema condurranno il pubblico attraverso i grandi temi dello spazio, del tempo, dell’origine dei pianeti e delle stelle con proiezioni coinvolgenti e spettacoli astronomici che ambienteranno nella nuova sede lo stile e la qualità della divulgazione scientifica del Planetario di Roma. La programmazione prevede spettacoli in fascia pomeridiana e alcuni appuntamenti serali. Dopo l’estate tornerà a rivolgersi anche alle scuole con un valore didattico notevolmente rinnovato.

Come abbiamo già detto, protagoniste sono anche le nuove tecnologie che offrono al teatro astronomico – con una cupola di circa 12 metri di diametro – un supporto di primo piano: 5 proiettori 4K Barco e un sistema surround. Si tratta di apparati che permettono allo spettatore di vivere un’esperienza totalmente immersiva.

Il software di navigazione spaziale, in particolar modo, consente di attraversare il cielo stellato e di viaggiare tra le stelle, immergersi tra le orbite dei pianeti e volteggiare tra le galassie, fino ai margini dell’Universo.