TV

TV: switch off? A settembre tavolo del Governo

Si comincia a parlare della cessione della banda 700 Mhz da parte delle emittenti televisive. Il processo, chiesto dall’Europa per potenziare la rete 5G, dovrà compiersi entro il 2022. Durante l’Assemblea Generale 2017 di Confindustria Radio TV, il Sottosegretario Giacomelli ha annunciato l’istituzione di un tavolo tecnico a settembre, assieme ad Agcom e associazioni, con l’obiettivo di gestire la transizione.

Evitare il caos nell’etere

E’ un momento delicatissimo per le sorti del sistema televisivo italiano. Tra broadcaster e consumatori cresce la preoccupazione per le decisioni del Governo in tema di frequenze. Questo – come è ben noto – alla luce del pressing dell’Europa, che vuole anticipare la cessione della banda 700 MHz al 2020. Ma sembra che passare al DVB-T2 non rappresenti l’unica soluzione.

Un milione di schermi Ultra HD entro l’anno

Aumenta la diffusione degli schermi Ultra HD in Italia: entro la fine 2016 supereremo la soglia di un milione di pezzi. E nel prossimo triennio il processo di espansione diventerà ancora più rapido. Lo afferma il vicepresidente di Anitec, Marco Hannappel, che auspica un incremento parallelo dei contenuti Ultra HD per garantire all’utente un’offerta adeguata in termini di altissima qualità.

Vive la France

E’ con una certa ammirazione che si guarda a ciò che succede in Francia, dove le autorità hanno avviato lo spegnimento delle trasmissioni in Mpeg-2 in vista della riassegnazione della banda 700 MHz. La situazione nel nostro Paese è ben diversa e ci si chiede cosa abbiamo da imparare dai cugini d’Oltralpe. Ecco una veloce disamina delle ragioni della diversità.